Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2010

Ricoeur : l'ermeneutica ed il simbolismo della salvezza

Immagine
In un terzo modo la «simbolica del male» fa appello ad una scienza dell’interpretazione, a un’ermeneutica: i simboli del male, sia al livello semantico che a quello mitico, sono sempre il rovescio di un più vasto simbolismo, di un simbolismo della Salvezza. Già a livello semantico questo è vero: all’impuro corrisponde il puro, all’errare del peccato il perdono nel suo simbolismo di ritorno, al peso del peccato la remissione e, più in generale, alla simbolica della schiavitù quella della liberazione; in modo ancora più chiaro, sul piano dei miti, le immagini della fine offrono il loro vero senso alle immagini dell’inizio: la simbolica del caos non è altro che la prefazione di un poema che celebra l’intronizzazione di Marduk; al dio tragico corrisponde la purificazione di Apollo che con il suo oracolo chiamerà Socrate a «esaminare» gli altri uomini; al mito dell’anima esiliata corrisponde la simbolica della liberazione mediante la conoscenza; alla figura del primo Adamo le posteriori fi…

L'ipotesi più folle che io abbia mai scritto!!!! (interpretazione VEROSIMILE NON VERA del pensiero abissale)

Immagine
Ciao,
tra le varie ipotesi folli che vengono in mente ad una disoccupata in attesa di essere chiamata a fare delle supplenze c'è anche questa. L'ipotesi più folle di tutte, "il pensiero abissale" :



Elena Ambrosini

ESSERE di Heidegger secondo me

Immagine
Secondo me l'Essere di Heidegger era costituito da pezzi di frase  che comparivano   nella sua mente (l'Essere si mostra)  fuori dal loro contesto originario (l'Essere si cela). Heidegger sapeva che quelle frasi qualcuno le stava dicendo o le avrebbe dette, ma non sapeva né dove, né quando, né chi!!!
Era malato o un pochino sensitivo?
Mettiamo per assurdo che fosse un pochino sensitivo: troppo poco per intervenire sulla realtà, ma abbastanza per affermare che l'Essere c'è ....
Elena Ambrosini

grazie delle 24000 visite!

Immagine

ODIFREDDI E GODEL