Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2010

DIDATTICA PAZZA HA RAGGIUNTO LE 30000 VISITE!!!!

Immagine
Uploaded with ImageShack.us
Didattica Pazza è il secondo blog che ho creato dopo Trutzy ma è quello più seguito. Quando ho iniziato a scrivere questo blog non immaginavo che sarebbe stato apprezzato così tanto!!! Mi fa tanto piacere che gli argomenti che seleziono ed i miei piccoli contributi interessino a qualcuno!!!!

Elena Lucrezia Cornaro Piscopia la prima donna laureata al mondo

Tratto dal sito wikipedia

Elena Lucrezia Cornaro Piscopia (Venezia, 5 giugno 1646 – Padova, 26 luglio 1684) fu una filosofa italiana, ricordata come la prima donna laureata al mondo.

Biografia Elena fu la quinta dei sette figli di Giovan Battista Cornaro e di Zanetta Boni. Il padre, appartenente a una delle più importanti famiglie veneziane, ebbe con Zanetta, donna di umilissime origini, una lunga relazione durante la quale nacquero tutti i loro figli: essi furono sempre legittimati alla nascita, ma la coppia si sposò soltanto nel 1654. A causa delle origini della madre, i due giovani maschi Francesco e Girolamo non poterono essere iscritti nel Libro d'oro della nobiltà fino al 1664, quando il padre ottenne il sospirato riconoscimento sborsando ben 105.000 ducati.
L'antica famiglia era da secoli esclusa dalle maggiori magistrature della Repubblica, ma le restava il prestigio del nome, del patrimonio e della cultura: il nonno materno di Giovan Battista, Giacomo Alvise Cornaro, era…

STORIA DELL'ARTE MEDIOEVALE

Immagine

FRANCESCO FAGIANI: ETICA E TEORIE DEL DIRITTO

Nella dimensione disegnata dai precetti assoluti, tutti i diritti perfetti sono negativi e tutti i diritti negativi sono perfetti; tutti i diritti imperfetti sono positivi e tutti i diritti positivi sono imperfetti: poiché i primi sono correlativi a obblighi a non fare, a non compiere determinate azioni, e i secondi invece sono correlativi a obblighi a fare, a compiere determinate azioni, ciò che il diritto naturale prescrive in modo assoluto è il dovere alla non-aggressione. Per la tradizione giusnaturalistica, io doveri perfetti e negativi costituiscono le obbligazioni della giustizia, che prescrivono di non danneggiare gli altri e alla cui osservanza tutti gli appartenenti al genere umano sono reciprocamente tenuti in modo universale e perpetuo (assoluto); i doveri positivi e imperfetti costiutiscono le obbligazioni alla beneficienza, che prescrivono di aiutare gli altri e che gli uomini sono tenuti a osservare soltanto nelle particolari circostanze in cui un altro versi nel perico…