ATTENZIONE VOLONTARIA


Ma c’è un’altra forma di attenzione, quella volontaria. È quella che dirigiamo consapevolmente alla pagina del libro. Maurizio Corbetta, della Washington University, ha dimostrato che questo tipo di attenzione attiva la corteccia prefrontale, la stessa regione implicata negli atti di volontà, e riduce l’attività nelle altre regioni. Questa attivazione, capace di dirigere il cervello nella direzione voluta, trasforma il mammifero in Homo sapiens perché può escludere l’attenzione automatica. «Abbiamo fatto degli esperimenti con i bambini che giocano a calcio»dice Maria Carraso, psicologa della New York  University. «I genitori sugli spalti urlano, ma i bambini non sentono nulla: in partita esiste solo il campo.
      A.Beltrami da Focus n.232.

Post popolari in questo blog

DURKHEIM: SOLIDARIETA' MECCANICA E SOLIDARIETA' ORGANICA

FREIRE E LA PEDAGOGIA DEGLI OPPRESSI

SCHEMA CORPOREO