FREUD: IL SOGNO E LA SUA MANIFESTAZIONE

Il SOGNO E LA SUA MANIFESTAZIONE


Per contrapporre il sogno come viene trattenuto nella mia memoria all'importante materiale scoperto analizzandolo, chiamerò il primo «contenuto manifesto del sogno»ed il secondo (senza per ora fare ulteriori distinzioni) «contenuto latente del sogno». Devo per ora affrontare due nuovi problemi, che non sono ancora stati formulati. 1.Qual è il processo psichico che ha trasformato il contenuto latente del sogno nel contenuto manifesto che mi viene reso noto dal ricordo? 2. Qual è il motivo o i motivi che hanno reso necessaria questa trasformazione? Chiamerò «lavoro onirico»il processo che trasforma il contenuto latente dei sogni in contenuto manifesto. Complementare a questa è l'attività che produce una trasformazione inversa e che ci è già nota come lavoro di analisi. Gli altri problemi concernenti i sogni, cioè quanto riguarda gli istigatori dei sogni, l'origine del loro materiale, il loro possibile significato, la possibile funzione del sognare ed i motivi per cui i sogni vengono dimenticati, tutti questi problemi li discuterò sulla base non del contenuto manifesto, ma di questo contenuto onirico latente appena scoperto. Poiché attribuiscoall'ignoranza del contenuto onirico latente rivelato dall'analisi tutte le opinioni contraddittorie e inesatte sulla vita onirica che appaiono nella letteratura sull'argomento, avrò molta cura, d'ora in avanti, nell'evitare di confondere il sogno manifesto con i pensieri onirici latenti.
Sgmund Freud Il sogno e la sua manifestazione

Post popolari in questo blog

DURKHEIM: SOLIDARIETA' MECCANICA E SOLIDARIETA' ORGANICA

STIMOLI-MEZZO